Archivio mensile:Maggio 2014

Affaristi, poteri occulti, massoneria: il segreto del successo di Renzi

Osservatore Politico

Renzi massoneMatteo Renzi è diventato il Terminator della politica italiana. Una perfetta macchina succhiavoti. Alle elezioni europee il Pd ha superato la vetta del 40% delle preferenze, roba che nemmeno ai tempi di Berlinguer. Molti paragonano il potere renziano in espansione a quello della Dc, ma i successi della Balena Bianca poggiavano sulle salde fondamenta del progresso e dello sviluppo economico degli anni ’50 e ’60 del secolo scorso. Il miracolo Renzi, invece, si è compiuto con l’Italia in piena recessione (-0,1% di Pil nel primo trimestre 2014) e con la disoccupazione in crescita inarrestabile, soprattutto tra i giovani (rapporto Istat).

A svelare il segreto del successo del giovane premier non bastano, dunque, gli 80 euro messi in tasca a qualche milione di lavoratori come voto di scambio in pieno stile Achille Lauro. E nemmeno il rassicurante faccione da bravo figlio di mamma mostrato con ostentazione a…

View original post 540 altre parole

Pubblicità

Strage di Piazza della Loggia. Perché a Brescia?

Essere Sinistra

brescia

di Essere Sinistra

E’ bello sapere la verità, si dice.
Per fare cosa? Per cambiare scelte? Per conoscere i meccanismi che hanno coinvolto le nostre vite in un patto tra economia industriale e potere che oggi ci lascia tutti senza alternative e futuro?
Per sapere come si è svolta la guerra fredda tra fascisti e operai nel dopoguerra?
E dopo averlo saputo, cosa faremo?

Diventeremo migliori, più consapevoli e attenti?
Domande.

Ecco il ricordo della strage di Piazza della Loggia a Brescia, il prof. Giuseppe Casadio, insegnante e sindacalista al tempo della strage, e membro del CNEL. Dal suo discorso di commemorazione all’Università di Bologna nel 2012, gentilmente inviatoci da sua moglie, Milena Garoia, che ringraziamo.

Io, per ragioni fortuite, stavo entrando nella piazza, di fianco al Comune, proprio nel momento in cui la bomba esplodeva.
Ma non intendo raccontare quello che si vide in quella piazza…

View original post 1.311 altre parole

L’ALTRA EUROPA CON TSIPRAS – RISULTATI ELEZIONI EUROPEE 2014

L'Altra Europa Roma7

L’Altra Europa con Tsipras ha conseguito:

a livello nazionale 1.103.203 voti (4,03%)

nel collegio Italia Centrale 267.957 voti (4,70%)

nel Lazio 118.900 voti (4,68%)

nella provincia di Roma 96.918 voti (5,29%)

a Roma 72.491 voti (6,16%)

nel municipio VII di Roma 9.240 voti (6,74%)

Preferenze della lista L’Altra Europa con Tsipras nel collegio Italia Centrale:

SPINELLI BARBARA                              36.759

FURFARO MARCO                                  23.750

AMATO FABIO                                          18.151

ZANARDO LORELLA                             16.164

MEDICI SANDRO                                  …

View original post 212 altre parole

Riflessioni sul voto Europeo

DOMENICO GATTUSO

Riflessioni sul voto Europeo…ancora a caldo.
Su 49.256.000 elettori hanno votato 28.908.000 cittadini e 20.348.000 non hanno votato ovvero il 41,32%. Il partito in assoluto maggioritario è quello degli astensionisti, gli esodati della politica; se si aggiungono 1,5 milioni di schede nulle bianche o non assegnate, il partito degli esclusi sale a 21.848.000 (44,3%). Terribile da accettare: la democrazia rappresentativa è in crisi. 
La Lista L’Altra Europa con Tsipras (AET) raccoglie 1.103.000 voti (4,03%) e rappresenta una importante novità nel panorama generale. La Sinistra c’è, finalmente. Ma è una Sinistra diversa dal passato.
La Destra si attesta al 27,36%. La destra estrema non supera il quorum (3,7%).
Qualche dato relativo alla Lista AET a seguire.
Nel Collegio Sud, AET raccoglie 239.000 voti (4,15%). Gattuso: 8.000 preferenze; Perna 10.000 preferenze
In Calabria AET raccoglie 31.500 voti (4,21%). Gattuso: 6.641 preferenze; Perna 7.671 preferenze
In Provincia di Reggio AET raccoglie…

View original post 143 altre parole

Le buone ragioni per votare i comunisti nella Lista Tsipras

comunisti per tsipras

elePubblichiamo di seguito alcune dichiarazioni pubbliche e di impegno politico programmatico di Fabio Amato e Nicoletta Dosio che sintetizzano meglio di tante parole un sostegno alle ragioni contenute nel “manifesto dei comunisti per Tsipras” basato sulle ragioni dell’appello congiunto per le elezioni europee lanciato nell’ambito del GUE dal Partito Comunista Portoghese, Akel e Izquierda Unida e sostenuto, tra gli altri, anche da PRC e PdCI.

– per un partito comunista per l’oggi e per il domani,
– per i candidati e le candidate comuniste/i nella lista “L’Altra Europa con Tsipras”,
– al Parlamento Europeo nel GUE e in alternativa a PPE e PSE,
– contro le politiche liberiste della troika UE-BCE-FMI e i governi che le sostengono.

Votiamo quindi “L’Altra Europa con Tsipras” e indichiamo la nostra preferenza unica per le candidate ed i candidati comuniste/i presenti nella lista, come Fabio Amato e Nicoletta Dosio, che possono garantire questa posizione politica.

View original post 628 altre parole

Grazia Villa/ Appello al voto per le Europee/ Contenta, consapevole, convinta

[Arci - Giornalismo partecipato]

sgrena tsipras«Carissima e carissimo, domenica 25 maggio andrò a votare per le Elezione europee e spero di farlo con voi. Contenta, consapevole, convinta di votare la lista Tsipras con preferenza a Giuliana Sgrena (vergognosamente attaccata sui social!!!).

Contenta di poter andare a votare perché sono ancora viva, cittadina di un paese, abitante in un continente in cui posso esprimere consensi e dissensi ed eleggere chi mi può rappresentare;
contenta di avere delle alternative possibili per la mia decisione, libera da vessazioni, ricatti e logiche di voto di scambio;

contenta di poter votare una donna che stimo, una persona di cui mi fido, una lista della quale condivido gran parte dei contenuti;

contenta di poter essere ancora una volta in fila nelle mia circoscrizione insieme alle fedelissime persone anziane che mi hanno insegnato il valore della conquista del voto ed ai ragazzi ed alle ragazze che per la prima volta lo eserciteranno liberi…

View original post 692 altre parole

Europee 2014, lo scontro elettorale dei piccoli “titani”

Il sostegno critico di Sinistra anticapitalista a L’Altra Europa con Tsipras

Sinistra Anticapitalista

Una campagna in crisi di argomenti

Una lettura di classe delle prossime votazioni

Editoriale dell’Esecutivo nazionale di Sinistra Anticapitalista

42545-renzi-grillo-berlusconiSi chiude oggi una orribile campagna elettorale. Se pensavamo che nelle elezioni politiche di un anno fa i partiti maggiori avessero già dato il peggio, in queste settimane abbiamo avuto modo di ricrederci.

Renzi, Berlusconi e Grillo hanno fatto a gara a rincorrere i sentimenti e le pulsioni meno nobili degli elettori, ad insultarsi vicendevolmente, a favorire un voto passivo e di delega sul presunto salvatore di turno, diversamente declinato da ciascuno, che dovrebbe governare su un coacervo di demoralizzazione e rabbia indistinta che attraversa vasti settori della popolazione.

View original post 1.519 altre parole