PROVINCE, CONTINUA LA FARSA: ELEZIONI A OTTOBRE

Per coloro che speravano nell’abolizione delle Province, oltre al danno giunge anche la beffa. Con questa nuova normativa infatti, non vengono ridotti i “costi della politica”, ma in compenso diminuisce la Democrazia, perché non sarà più il popolo a scegliere chi lo rappresenterà. La legge quindi stabilisce che le attuali Province non spariscano, ma vengano tramutate in Enti di Secondo Livello, cioè non più eletti dai cittadini, ma da rappresentanti delle Istituzioni.

Brugherio Futura Blog

Tra le tanto declamate “riforme” che il Governo Renzi starebbe portando avanti, c’è quella relativa agli Enti Locali, cioé la Legge 56/2014 (Disposizioni sulle citta’ metropolitane, sulle province, sulle unioni e fusioni di comuni, nota anche come“Legge Delrio”).

Avevamo parlato in precedenza di questo argomento (clicca qui, qui e qui per leggere) e, come avevamo avuto modo di scrivere in una di tali occasioni, confermiamo che quella che poteva essere un’occasione storica di riorganizzazione della Pubblica Amministrazione di questo Paese, rischia di trasformarsi in una operazione di facciata, confusionaria e senza strategie, che non riduce le spese ma diminuisce la democrazia.

Perché diciamo questo?

Partiamo dall’analisi del testo della Legge.

Il cambiamento più significativo è rappresentato dalla creazione delle Città metropolitane.

L’art. 1, comma 2 della Legge 56 stabilisce:

Le citta’ metropolitane sono enti territoriali di area vasta con le funzioni di cui ai commi…

View original post 1.968 altre parole

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Reblog e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...