L’accusa: due secoli di carcere per i No Tav a processo

O capitano! Mio capitano!...

Valle2

Il maxiprocesso per i disordini della Maddalena si sta avviando a conclusione.

Il cumulo delle condanne richieste è degno di un maxiprocesso: 190 anni, con pene che vanno dai sei mesi ai sei anni. Il sapore di farsa giudiziaria che si è respirato negli anni del maxiprocesso ai NoTav, udienza dopo udienza, testimonianza dopo testimonianza, è stato spazzato via dalla gravità e dalla pesantezza delle richieste dei pubblici ministeri. Non che qualcuno si fosse convinto che nell’aula bunker di Torino si scherzasse, anzi, ma nessuno poteva ignorare la sproporzione delle forze in gioco, l’accanimento sistematico, ragionato, calcolato di una procura contro un intero movimento, rappresentato nel maxiprocesso dai 53 imputati per quella che ormai è passata alla storia del movimento come “la battaglia della Maddalena”.

Uno dei principi intorno al quale il processo si è incardinato nel corso di questi anni è stato l’intento – sempre dichiarato, quasi in ogni…

View original post 797 altre parole

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Reblog e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...