Archivio mensile:novembre 2014

Resistere o rinunciare?

Essere Sinistra

elezioni regionali

di Simona GHINASSI STROCCHI

Ciò che è accaduto domenica 23 novembre 2014 in Emilia Romagna e in Calabria riguardo allo svolgimento delle Elezioni per il rinnovo dei due Consigli Regionali, è lo specchio evidente di ciò che sta succedendo in Italia in questo momento.
I cittadini hanno rinunciato a scegliere, hanno dimenticato di avere il diritto sacrosanto di contare ancora qualcosa, di autodeterminare non solo il loro destino, ma anche quello di chi verrà dopo di loro. Ma hanno dimenticato anche il loro dovere di cittadini consapevoli e questo è il danno più grande che si possa fare alla democrazia.

Troppo facile assolversi per qualcuno che sta in cima alla montagna e guarda in basso, così come è troppo facile ridurre a mero effetto secondario sul quale fare spallucce, l’insuccesso dimostrato dai dati di affluenza alle urne. Troppo facile dare sempre la colpa alla politica, qualunque essa sia. Il problema…

View original post 550 altre parole

Pubblicità

Pd sconfitto, sinistra ferma

I risul­tati delle ele­zioni par­lano chiaro: la “nar­ra­zione” ren­ziana è in crisi, ma le forze a sini­stra del Pd non appa­iono una alter­na­tiva credibile.

I sin­tomi di crisi del ren­zi­smo sono nel bru­sco calo dei votanti in realtà tanto diverse come Emi­lia e Cala­bria. Il feno­meno indica non solo l’incrinarsi del potere di attra­zione del pre­mier, ma anche con­si­stenti segnali di ribel­lione dell’elettorato di sini­stra verso il Pd. Inol­tre, per la prima volta i gril­lini non inter­cet­tano il malcontento.

Sem­bre­rebbe una situa­zione eccel­lente per chi voglia pro­porre una alter­na­tiva di sini­stra.

Pd sconfitto, sinistra ferma – ilmanifesto.infoGuido Liguori

Canone Rai: e se lo si abolisse?

Iperattivo Categorico

In una ricerca condotta non molto tempo fa il Canone Rai risultava come una delle tasse più odiate dagli italiani. A ripetere quella ricerca probabilmente lo sarebbe anche oggi, col Canone di nuovo al centro dell’attenzione per via della riforma che lo vedrebbe integrato nella bolletta elettrica, misura atta a evitare le alte percentuali di evasione.

IMG_1008.JPG

Come si può vedere sopra, rispetto agli altri Paesi europei il costo del Canone Rai è basso sia in termini assoluti che in rapporto al reddito annuo medio. E l’idea del Canone nella bolletta, di cui si parla da parecchi mesi, vedrebbe un ulteriore diminuzione del costo che passerebbe dai 113,5 euro a un costo di 65/70 euro circa. Questo, secondo le stime, permetterebbe di incassare circa 1,8 miliardi di euro rispetto all’1,5 miliardi incassati oggi con una tariffa superiore: merito dell’azzeramento dell’evasione di questa tassa, che oggi si calcola in almeno il…

View original post 272 altre parole