Renzi, la sinistra e la guerra tra poveri

Da il manifesto #SinistraUnita
“Qui si riparte da zero, non dalle dispute astratte, ma da lotte sociali con­dotte su temi assai con­creti: lavoro, ambiente, casa, scuola, sanità, pen­sioni. Que­sto, e non altro, si atten­dono i poveri, ormai in rapi­dis­sima crescita”.

di Alfio Mastropaolo, il manifesto – Chi sta vincendo?  I ricchi sono diventati invisibili e stanno consumando lo strato intermedio dei benestanti

Sem­pli­fi­chiamo. Da che mondo è mondo, il mondo è dei ric­chi. Oggi più che mai, gra­zie all’acquiescenza, se non la col­la­bo­ra­zione, dei poveri. Da un po’ di tempo, le forze poli­ti­che che erano riu­scite a per­sua­dere i poveri a mobi­li­tarsi, quelle che usa­vamo chia­mare sini­stra, si sono arruo­late dalla parte dei ric­chi. Usano qual­che parola diversa per illu­dere ancora i poveri, ma nei fatti si com­por­tano come i rap­pre­sen­tanti dei ric­chi. Il tra­di­mento è dive­nuto palese dac­ché si sono esau­riti que­gli espe­ri­menti di dar vita a società che non distin­gues­sero tra ric­chi e poveri che chia­miamo comu­ni­smo. Che ha pro­dotto morti a milioni e susci­tato disu­gua­glianze non meno vistose di quelle tra ric­chi e poveri.

C’è pure stato un tempo in cui i ric­chi resi­ste­vano a se stessi. Rite­nendo che gli eccessi di ric­chezza e povertà avreb­bero reso la società ino­spi­tale anche per loro…

View original post 646 altre parole

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Reblog e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...