Ex Jugoslavia: qualcosa si muove a sinistra

Jacopo Custodi

Articolo scritto per Aldo Giannuli.

A marzo 2014, appena due mesi prima delle elezioni europee, nasceva in Slovenia un nuovo soggetto politico di sinistra, la Združena Levica (Sinistra Unita), come unione di tre piccoli partiti già esistenti. Al congresso fondativo partecipò anche Alexis Tsipras, facendo subito capire quale sarebbe stato l’allineamento europeo del nuovo movimento. Alle elezioni europee ottenne un inaspettato 5,5%, senza però riuscire a eleggere nessun parlamentare a causa dei ridotti seggi di cui la Slovenia dispone all’europarlamento. Alle elezioni nazionali di luglio raggiunse il 6%, entrando così in parlamento: era la prima volta che una forza a sinistra dei social-democratici entrava nel parlamento sloveno dalla fine della Jugoslavia. Infine a settembre un (forse troppo ottimista) sondaggio attribuiva alla nuova formazione il 10,8% dei voti. Luka Mesec, uno degli esponenti più in vista di questo nuovo movimento, è riuscito ad ottenere una certa visibilità in patria…

View original post 496 altre parole

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Reblog e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...