Siamo a un bivio, sì. Ma quale?

“Non le solite ambiguità e coalizioni che vanno dalla falce e martello ai socialdemocratici dissidenti del PD. Tra l’ovetto riscaldato oggi e la gallina domani, scelgo mille volte la gallina” Di Gian Luigi Ago(rà)

Gian Luigi Ago(rà)

370eaaf

Si parla di trovare un leader e dell’urgenza di organizzarci a sinistra. Ragioniamoci.
Io non credo ai leader prêt-à-porter. Credo che i leader nascano all’interno e da un percorso.
Ritengo che si debba ripartire, non da leader e assembramenti al vertice, ma dalla gente e dal radicamento nei territori, lavorando per creare consenso. E temo che ci vorrà, purtroppo ma necessariamente, del tempo, spero non lunghissimo.
Syriza e altri hanno impiegato dieci anni per diventare quello che sono. Capisco l’urgenza, ma oggi non abbiamo soluzioni che ci possano far diventare maggioritari.

La domanda è questa: cosa è meglio?:

1. Imboccare una strada sbagliata (vedi solite alleanze ai vertici tra le segreterie dei soliti partiti) che possono portare qualche voto in più ma lasciarci destinati a un’eterna testimonianza e come massimo risultato qualche posto in più nelle istituzioni riproponendo le solite coalizioni di sinistra radicale?

2. Imboccare la strada…

View original post 127 altre parole

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...