Sel rompe con il centrosinistra in Toscana

” Vogliamo parlare all’elettorato deluso dal PD, alle esperienze che si richiamano a Tsipras, alle liste civiche di sinistra della nostra regione, ai gruppi e alle associazioni che operano concretamente per affermare gli interessi generali su quelli particolari, i beni comuni sulla logica predatoria di pochi speculatori, la solidarietà.”

L’assemblea regionale di Sinistra Ecologia e Libertà, riunita oggi a Firenze, ha approvato all’unanimità il documento presentato dal coordinatore regionale, Giuseppe Brogi, che sancisce la fine dell’esperienza del centrosinistra in Toscana e lancia la sfida di un’alternativa di governo di sinistra per la nostra regione.

“SEL – si legge nel documento – in questi anni ha fatto parte dell’alleanza di centrosinistra, condividendo e promuovendo scelte e azioni importanti in tema di lavoro, ambiente, stato sociale e diritti civili”. Connotati “di sinistra” che progressivamente sono venuti meno, si spiega, per l’atteggiamento del PD e dello stesso Enrico Rossi, che ha scelto di abbandonare “ogni tentativo di rappresentare un modello originale e diverso da quello del Governo nazionale. La dichiarata volontà del Pd di far diventare la Toscana la regione laboratorio del Jobs Act ne è una conferma”. A questo si è aggiunta l’indisponibilità del gruppo dirigente del PD “anche solo a…

View original post 285 altre parole

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...