Leader, con sentimento. Un ritratto di Maurizio Landini

ytali

FABRIZIA BAGOZZI
Chi è il segretario della Fiom, al quale si attribuisce, a torto probabilmente, il disegno di guidare un nuovo partito? Le sue radici, il suo percorso, i suoi maestri, i suoi alleati, le sue passioni.

landini
La settimana prima a prendere botte in piazza (la polizia caricò la manifestazione pacifica della Fiom con Landini a fare da forza di interposizione, Alfano dovette renderne ragione in parlamento). La settimana dopo a trattare con il premier Renzi e il ministro dello sviluppo, la già confindustriale Guidi, e poi a prendere i fischi degli operai in attesa dell’esito del confronto, evidentemente non gradito. Era il novembre 2014. Di tutti i dirigenti Fiom che erano con lui sotto un cielo romano plumbeo e una pioggia battente fu l’ultimo ad andarsene via, cappuccio in testa e scuro in volto. Certo, però, che i suoi avrebbero capito.

In gioco c’era la durissima vertenza dell’Ast di…

View original post 1.287 altre parole

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...