Archivio mensile:agosto 2015

BREVE RACCOLTA DI BUFALE SUGLI IMMIGRATI

Il “nemico” è chi butta fumo negli occhi in modo che, piano piano, i cittadini la smettano di pretendere servizi che funzionano, un tetto sopra la testa, un lavoro dignitoso, asili e scuole pubbliche decenti per i nostri bambini, ospedali pubblici efficienti. Incazziamoci e lottiamo per questo.

Pubblicità

Tsipras: ecco perché mi sono dimesso

MRS ☼ Movimento RadicalSocialista

di ALEXIS TSIPRAS –

Greche e greci,
Negli ultimi mesi tutti noi abbiamo passato momenti difficili e drammatici. La dura trattativa con i creditori è stata una grande prova per il governo e per il paese. Le pressioni, i ricatti, gli ultimatum, l’asfissia di credito hanno portato ad una situazione senza precedenti. Tutti l’abbiamo vissuta.
Ma tutti abbiamo vissuto la pazienza, la calma, la resistenza del nostro popolo. La determinazione popolare che ha segnato il referendum. La decisione di cambiare le cose, di cambiare il paese, di cambiare tutto ciò che ci ha portato alla crisi e la frammentazione sociale.
Cerchiamo di essere chiari: senza questa determinazione popolare i creditori o avrebbero imposto assolutamente la loro volontà o ci avrebbero portato al disastro. Questa determinazione è stata presente in ogni fase dei negoziati. Questa determinazione offriva forza alla nostra resistenza, alla nostra battaglia giorno per giorno, con le assurde richieste…

View original post 1.625 altre parole

La sintesi di Abdullah Öcalan per il 21esimo secolo

Sfidare la Modernità Capitalista

umbriapost

di Tamir Bar-On

intervento alla conferenza “Sfidare la Modernità Capitalista II Amburgo 3-5 Aprile 2015. Tamir Bar-On è docente presso il Dipartimento Relazioni Internazionali e scienze umane, Università Tec, Monterrey, Campus Querétaro, Messico 

Introduzione

Il suo nome è molto noto in Turchia, ma egli resta in larga misura un mistero per il resto del mondo. Egli è un eroe per molti kurdi e un criminale assetato di sangue per la maggioranza dei turchi. Abdullah Öcalan è il leader del Partito dei Lavoratori del Kurdistan (PKK). Ex praticante del terrorismo, Öcalan ha riflettuto sulle mutevoli fortune della sua organizzazione dopo il suo arresto ad opera dello stato turco. Ha proseguito una svolta drammatica, che ebbe inizio negli anni ’90, da figura leonina del PKK a intellettuale che in gran parte rifugge dalla violenza del proprio passato. La transizione è notevole, dal momento che Öcalan era il nemico numero uno in Turchia…

View original post 10.939 altre parole

Basta col centro. Basta col moderatismo

Essere Sinistra

Essere Sinistra

pendolo

di Massimo RIBAUDO

C’è qualcosa di molto pericoloso, in politica, nel termine “centro”. In ogni caso, sia questo centrodestra, che centrosinistra, si tratta di una porzione della società che, rappresentato nei suoi interessi, vince e governa. E’ un 10% che non sceglie, in fondo, la gradazione dei propri valori, o la preferisce pastello. C’è un centro naturalmente attratto dalla destra, ma non vuole definirsi destra. Ed uno naturalmente attratto dalla sinistra, ma gli dà fastidio definirsi tale.

Quando si è in un fase storica di prosperità, di chiarezza, di gestione di un esistente positivo e rigoglioso, si può avere attenzione per questi individualismi che cercano la sfumatura più chiara per affermare i propri desideri.

Ma non è questo il momento. E non lo dico per affermare che valgano solo gli estremismi. Tutt’altro.

Non c’è proprio spazio per il centro. Per gli accordi mediani fatti attraverso quella percentuale bassissima di persone che…

View original post 257 altre parole

Poveri, ma tanti

Insomma, i poveri oggi non saranno belli, ma sono tanti e potrebbero risolvere la loro situazione e vivere meglio, se si liberassero da chi gli dice che devono dividersi.

Essere Sinistra

poverimabelli

di Nello BALZANO

I ricchi sono pochi, ma contano. In questo periodo di vacanze loro non vanno nei posti esclusivi (che, appunto, escludono) per ostentare, ma per non mischiarsi con i “poveri”.

Quello che fanno non è poi tanto diverso da ciò che si potrebbe fare in un altro posto alla portata di molti, ma è riservato solo ad essi. I ricchi non si fanno la guerra tra di loro, ma riescono sempre a trovare l’unità di intenti. Loro non hanno il problema da che parte stare, scelgono sempre la parte giusta, quella che tutela i loro privilegi.

Non hanno bisogno di tessere, ma basta partecipare ad una cena di finanziamento da 1000 euro. Non invocano le “ruspe”, te le comprano, perché le possa guidare tu: loro le mani non se le sporcano. Non è un problema se il cammello passa dalla cruna dell’ago e il ricco no perché sanno…

View original post 341 altre parole

C’è sempre qualcuno più puro che ti epura…

Anche nel PSI come nel Pd volano gli stracci tra la maggioranza renziana che non accetta il dissenso e la corrente di sinistra. Lo riporta il Movimento radicalsocialista.

MRS ☼ Movimento RadicalSocialista

Il compagno Franco Bartolomei, dirigente nazionale PSI e animatore dell’ala a noi più vicina, quella lombardiana e di sinistra, è stato deferito dal suo Segretario nazionale Nencini a quelli che una volta si chiamavano “probiviri”.
Franco ha giustamente reso pubblica la lettera in cui, sostanzialmente, lo si accusa di fomentare la ribellione contro il governo Renzi attraverso l’organizzazione di un’area di Socialismo diffuso esterna al PSI.
Riportiamo la lettera che il compagno Bartolomei ha ricevuto non prima di ricordare al segretario nazionale del PSI Nencini che:
1) non è Socialista chi demolisce i diritti dei lavoratori conquistati con le lotte di altri Socialisti
2) non è Socialista chi svende ai privati il bene pubblico
3) non è Socialista chi demolisce la scuola pubblica e finanzia quella privata in barba alla Costituzione
4) non è Socialista chi vota riforme elettorali che consegnano il Paese a governi che rappresentano solo una minoranza…

View original post 563 altre parole

La realtà e i sogni

ALBAinformazione

932039-fidel-castro

Il leader della Rivoluzione cubana sottolinea che “mai e poi mai smetteremo di lottare nemmeno per un secondo per la pace e il benessere di tutti gli esseri umani, al di là del colore della pelle o il paese di origine di ogni abitante della terra”.

da Cubaminrex.cu

Scrivere è una maniera per rendersi utili se consideriamo l’importanza che riveste una tale attività, di fronte a una popolazione mondiale che ha bisogno di educazione per poter superare i propri limiti dovuti ad un alto livello di ignoranza. Tale ragionamento, esclude quei ricercatori che attraverso le scienze cercano di dare risposte soddisfacenti. E’ un concetto che in poche parole deve riflettere il suo contenuto infinito.

Ognuno di noi ha sentito nominare almeno una volta nella propria vita il nome di Einstein e, in particolare, all’indomani dell’esplosione delle bombe atomiche a Hiroshima e Nagasaki, che misero fine alla crudele guerra tra il…

View original post 428 altre parole

«Tradurre» in italiano Syriza

“C’è vita a sinistra a sinistra. Sta a noi oggi rendere praticabile questa possibilità”.

umbriapost

di Guido Liguori

C’è vita a sinistra. La Grecia e la Spagna dimostrano che nella odierna crisi di egemonia (molto di più di una semplice crisi economica) una proposta di cambiamento forte, di profonde «riforme di struttura», può incontrare un ascolto e un consenso di massa. Sta a noi oggi rendere praticabile questa possibilità
Hanno fatto bene il mani­fe­sto e Norma Ran­geri ad aprire una sorta di tri­buna con­gres­suale in vista della costi­tu­zione di una nuova forza della sini­stra anti­ca­pi­ta­li­stica. I tempi sono più che maturi per la nascita di una for­ma­zione poli­tica che possa rap­pre­sen­tare una alter­na­tiva cre­di­bile al Par­tito demo­cra­tico di Renzi e a quella “sini­stra inver­te­brata” (la defi­ni­zione è di Perry Ander­son) che da troppi anni carat­te­rizza il nostro paese.

La Gre­cia e la Spa­gna dimo­strano che nella odierna crisi di ege­mo­nia (molto di più di una sem­plice crisi eco­no­mica) una pro­po­sta di cam­bia­mento forte…

View original post 577 altre parole