Unire la Sinistra è più che impossibile: è sbagliato.

Gian Luigi Ago(rà)

base foto

La Nuova Sinistra Unita, oltre a essere un progetto sbagliato, sta nascendo malissimo. Un parto difficile, anzi impossibile. Leggiamo cosa dice Marco Revelli, tra l’altro proprio l’inventore dell’idea della “Casa comune della Sinistra e dei democratici“:

“Devo dire che al tavolo che si è costituito le cose non vanno bene. Dopo le comuni dichiarazioni di buona volontà finiscono per proseguire i veti incrociati, le contraddizioni interne (soprattutto, devo dirlo, di Sel), i distinguo… La fuoriuscita di Fassina e Civati dal PD dovrebbe rafforzare il processo, ma finora non ha aiutato. Fassina non si media, sull’Europa ma anche e soprattutto sulla richiesta di predeterminazione dei caratteri del soggetto che può essere solo definita con la precisione che richiede nel corso del processo stesso. Civati, abbiamo visto tutti come si è mosso, da solo come Possibile.”

Tutto questo dimostra come questo progetto, oltre a essere oggi concettualmente e…

View original post 186 altre parole

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Unire la Sinistra è più che impossibile: è sbagliato.

  1. massimodiduca ha detto:

    Certamente, unire fa forza ed è l’unica soluzione. Questo perché dobbiamo uscire da un modo di fare per noi di sinistra, cioè rosso, rosso chiaro, rosso scuro, rosso chiaro chiaro, rosso scuro scuro, roso chiaro scuro, rosso scuro chiaro. BASTA, E’ SOLO LA ROVINA DI UNA FORZA SOCIALE. O E’ ROSSO E BASTA, SENO’ E’ UN’ALTRO COLORO. USCIAMO DA QUESTO VICOLO CIECO, UNIAMO E SFONDIAMO.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...