Un appello a favore del reddito minimo garantito

Palomar

Ugo Colombino e Giovanni Perazzoli
Sul reddito minimo garantito: un appello e una proposta
Manca tuttora in Italia, una forma di sostegno del reddito e di welfare del lavoro analoga a quelle europee: Arbeitlosgeld II in Germania, Revenu de Solidarité Active in Francia, Jobseeker allowance nel Regno Unito ecc. Le istituzioni internazionali – il Fondo Monetario Internazionale e la Commissione Europea – sembrano premere perché l’Italia si adegui e adotti un welfare analogo a quello del resto d’Europa. La posizione del Governo Italiano appare incerta. Come sappiamo, già nel 1996, con l’insediamento della Commissione Onofri voluta da Romano Prodi, è sembrato che si fosse ad un passo dalla riforma del welfare in senso europeo. Se niente è accaduto, è stato, pare di capire, sempre per gli interessi corporativi, e non certo riformisti, che animano il Paese. L’Italia rischia però, per così dire, di essere “doppiata”. Mentre, infatti, in tutta Europa…

View original post 1.292 altre parole

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...