Pd, sinistra in allarme “Dietro al referendum c’è il rischio centrista” (TOMMASO CIRIACO)

“E su questo puntano gli ambasciatori che hanno riaperto un canale di comunicazione tra Nichi Vendola e il premier, cercando di favorire un patto con Sel”.
Francamente, ci si augura non sia vero. Cedere nuovamente al Pd sarebbe deleterio. La “Sinistra unita” si deve costruire su basi alternative e autonome ai dem.

Triskel182

ZoggiaSperanza a Renzi: “Non sia la prova generale del partito della Nazione”. Guerini: “Guai a un tifo contro la Ditta”.

È un paziente braccio di ferro, quello immaginato dalla minoranza. Un duello con due passaggi cruciali, già cerchiati di rosso: «Consiglio a Renzi di pensare soprattutto alle amministrative mette in chiaro Davide Zoggia – e di non personalizzare il referendum. Anche perché la situazione non è proprio il massimo, visto che una parte della sinistra sarà impegnata per il “no”, mentre Ncd e Verdini saranno schierati con il “sì”». Ecco il nodo: evitare che il fronte referendario a favore del ddl Boschi si trasformi nella coalizione di governo anche nella prossima legislatura: «Se si pensa di costruire così l’alleanza per le Politiche, abbiamo un grosso problema…».

View original post 187 altre parole

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Pd, sinistra in allarme “Dietro al referendum c’è il rischio centrista” (TOMMASO CIRIACO)

  1. sinistranews ha detto:

    Fin troppo chiaro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...